Itinerario del Lago Nero

Itinerari / Itinerario del Lago Nero

DISLIVELLO SALITA
-

LUNGHEZZA
km. 3,5 (km. 7 a/r)

TEMPO DI PERCORRENZA


TIPO DI TRACCIATO
totalmente sterrato

ATTREZZATURA
-

PUNTO DI PARTENZA
Parcheggio al termine della strada “Orto Botanico”, Valle del Sestaione (m. 1250)

SEGNALETICA
-

Descrizione

Itinerario naturalistico paesaggistico. di media difficoltà, adatto a tutti, percorribile a piedi da primavera ad autunno, in inverno con le ciaspole.

Partenza dal piazzale sterrato che si trova al termine della strada, poche centinaia di metri dopo aver superato il parcheggio dell’“Orto Botanico Forestale”.

Oltrepassare la sbarra e iniziare a camminare in leggera salita lungo la carrareccia identificata con il sentiero CAI 104 che costeggia il torrente Sestaione. Questo piacevole percorso si snoda in un magnifico bosco caratterizzato principalmente dalla presenza di faggi e di abeti e movimentato dallo scorrere dell’acqua.

Proseguire sempre sulla strada sterrata seguendo i segnali biancorossi fino a raggiungere un facile guado per attraversare il torrente e successivamente arrivare alla “Casetta dei Pastori”, gestita dal Gruppo Trekking Val Sestaione (tel. 333 3066272), un grazioso rifugio in pietra con un accogliente area picnic ed una fonte con acqua freschissima. Adesso inizia un tratto in salita fino ad arrivare alla confluenza con il sentiero CAI 102 – GEA (Grande Escursione Appenninica) proveniente da Abetone-Boscolungo, da qui continuare a sx in falsopiano in prossimità di una fonte.

Proseguire attraversando un altra zona boschiva poi curvare a dx dove la carrareccia diventa più stretta e ripida fino ad uscire dalla faggeta. Percorrere un breve tratto pianeggiante soleggiato con piante di lamponi e mirtilli ed alcune “prese” dell’acquedotto.

Con una deviazione a sx entrare nuovamente nel bosco dove rimane da affrontare l’ultima parte impegnativa, uno stretto e ripido sentiero ombroso che in 10-15 minuti conduce alla soleggiata prateria. Con una breve deviazione a dx è facile raggiungere in un attimo la splendida conca glaciale, delimitata dalla dorsale montuosa, dove si trovano il Lago Nero (m. 1730) e l’omonimo rifugio in pietra recentemente ristrutturato dal CAI Pistoia (tel. 0573 365582).

Questo luogo offre un panorama veramente fantastico, l’occhio può spaziare dai confini del bosco all’alto crinale appenninico, i colori che fanno da cornice ed i profumi che arricchiscono l’aria rendono effettivamente splendido questo paesaggio.

Lasciato il rifugio alle spalle ed il lago sulla dx, è possibile, salendo leggermente di quota, percorrendo un breve tratto dello stretto sentiero che conduce agli impianti di risalita del Monte Gomito, raggiungere una caratteristica sorgente.

Questo crinale, punto di incontro delle correnti che provengono dai mari Tirreno e Adriatico, è spesso bersaglio di brevi, ma forti temporali, in particolare nelle ore centrali, anche nelle giornate inizialmente serene.

Durante il rientro è consigliata la visita all’Orto Botanico Forestale

 

gli altri itinerari

Torre del Fattucchio Riserva Naturale Biogenetica di Pian degli Ontani Percorso Laltrolato del Caposaldo Itinerario Orto Botanico Forestale
Itinerario di Rivoreta Itinerario della Faggeta Itinerario dell’Orto di Giovannino Itinerario del Monte Lancino
Itinerario del Lago Scaffaiolo Itinerario del Cappel d’Orlando Itinerario degli Albinelli Cammino di San Bartolomeo